Terremoto ad Amatrice, Arquata e Pescara del Tronto: 73 morti e 100 feriti

0

Roma. Una scossa di terremoto di magnitudo 6.0 con epicentro ad Accumoli(Rieti) ha fatto tremare il centro Italia.

Stanotte una forte scossa di magnitudo 6.0 seguita da un altra scossa di 5.4 sono state registrate tra Accumuli, in provincia di Rieti e Norcia (Perugia).

Al momento il bilancio  è di 13 morti già accertati, tra Amatrice ed Accumuli, ed in provincia di Ascoli Piceno. La notizia drammatica è la segnalazione di molte persone ancora sotto le macerie e purtroppo il bilancio delle vittime è destinato ad aumentare.

Per rendere l’idea, il terremoto di stanotte è paragonabile a quello dell’Aquila, così ha riferito Fabrizio Curcio, capo dipartimento della Protezione Civile. Al momento si sta scavando sulla strada.

Nel video, si vedono le drammatiche immagini di Piazza Serva nel centro di Amatrice, dopo le scosse di questa notte.

Come riferisce la stessa ANSA, giunta ad Amatrice subito dopo il sisma, si riscontrano difficoltà per raggiungere alcune località ma il Genio militare è già attivo e la Protezione Civile è davvero efficiente.

Persino l’esercito è stato mobilitato al fine di rimediare all’emergenza. Sono già partiti i soccorsi verso le Marche ed alcuni verso la parte interna del Lazio.

Anche su Facebook è possibile, con il servizio Safety Check, trovare gli amici conivolti nell’area del sisma e chiedere conferma se stanno bene e se ne sono a conoscenza: https://www.facebook.com/safetycheck/central-italy-earthquake-aug23-2016/ 

Aggiornamento:

Sale a 247 il numero delle vittime già accertate e circa 400 i feriti. Oltre 60 scosse nella notte.

alle ore 16:50 è crollato l’Hotel Roma ad Amatrice (2 morte)

alle ore 14:10 altra scossa con magnitudo 4.9

Il premier Matteo Renzi assicura che nessuno sarà lasciato solo. Al momento la necessità rimane quella di scavare e prestare soccorso.

 

About Author