Come investire in Criptovalute – Guida Completa

0

Come investire in criptovalute è la tua guida completa per investire in criptovalute come Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Ripple, Bitcoin Cash, Dash.

Si tratta di una guida semplice e pratica anche per chi non è un esperto del settore ma intente intraprendere un’avventura di trading con le criptovalute. Vedrai che non è per nulla complicato difficile e imparerai in pochi passaggi come fare.

Esistono molti modi dedicati a come investire in criptovalute, noi vogliamo offrirti la soluzione più semplice e rapida attraverso questa guida che ti illustrerà tutto ciò che devi sapere.

Sono molte le piattaforme pensate a come investire in criptovalute, ma è fondamentale affidarsi a siti che siano basati sui principi di serietà e legalità, per evitare spiacevoli sorprese.

Se vuoi sapere come investire in criptovalute, è importante che tu sappia qualche nozione di base su cosa sono e come funzionano le criptovalute come Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Litecoin, Ripple, Dash, Ethereum Classic.

Prima di offrirvi questa guida abbiamo testato personalmente la piattaforma per mostrarvi così tutti i passaggi necessari guidandovi passo dopo passo.

Cosa sono le criptovalute

Le criptovalute sono monete digitali (ma chiamate anche virtuali) quindi dalla natura non materiale come quelle tradizionali. Anche le transazioni di criptovalute avvengono in maniera virtuale, tramite un registro contabile digitale, la cosiddetta Blockchain.

Le criptovalute sono decentralizzate non regolate da governi ne dalle banche, insomma sono fuori dai sistemi istituzionali. Ecco perché queste monete digitali sono sempre all’ordine del giorno! Le operazioni di trading inoltre sono completamente anonime o meglio, le transazioni sono pubbliche ma non è possibile scoprire l’identità del mittente e del destinatario.

Per prevenire qualsiasi tipo di problematica legata alla sicurezza e alla trasparenza abbiamo scelto una piattaforma legale in Italia così da lasciarti vivere il trading in modo sereno e sicuro.

Come vengono generate le criptovalute

Le criptovalute, a differenza delle monete tradizionali, non vengono stampate bensì generate da potenti computer in seguito alla risoluzione di un algoritmo. Questo procedimento è il mining: in pratica l’estrazione di moneta digitale.

Ad oggi si contano migliaia criptovalute all’attivo e devi sapere che la prima criptovaluta, il Bitcoin, nasce nel 2009. Se agli inizi il Bitcoin valeva pochi centesimi di dollaro, oggi il valore di Bitcoin è circa di 10.000 !

Qui sotto troverai un grafico sull’evoluzione di Bitcoin:

A questo punto sai di cosa si tratta, cosa sono le criptovalute e come funzionano. Ma ora torniamo a noi. Scopriamo come investire in criptovalute! Ricorda che a fondo pagina troverai anche ulteriori informazioni per scoprire qualcosa in più sulle principali criptovalute come Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Ethereum Classic, Ripple, Dash e Litecoin. Non dimenticare di dare uno sguardo!

Come investire in criptovalute [GUIDA PASSO A PASSO]

Per prima cosa, registrati alla piattaforma che abbiamo utilizzato per questo test, Etoro. Ti basterà effettuare l’iscrizione per poter visionare e capire i passaggi successivi che ti illustreremo. Una volta iscritto ti basterà seguire i passi uno dopo l’altro e saprai come investire in criptovalute!

Ti ricordo che abbiamo scelto Etoro in quanto piattaforma seria, sicura e regolamentata in Italia, quindi puoi vivere il tuo ingresso nel mondo del trading in completa tranquillità.

La prima cosa da fare quindi per investire in criptovalute, sarà registrarti ad Etoro.

Cliccando sul link  si aprirà a seguente pagina.

A questo punto dovrai cliccare sul pulsante Iscriviti Subito e apparirà la schermata per l’inserimento dei tuoi dati:

Procedi inserendo: Nome, Cognome, poi scegli un username, inserisci la mail ed una password.

 

Ad iscrizione effettuata potrai comprendere al meglio i passi da fare che sto per elencarti con questa guida dedicata come investire in Criptovalute.

Ora che ti sei iscritto ad Etoro, effettua il login per accedere al tuo account e fai il primo deposito minimo di almeno 200 euro per iniziare la tua avventura. Potrai decidere di depositare con vari metodi di pagamento come carta di creditoPaypal e Skrill ecc.! Come puoi notare iscriversi e depositare su Etoro è più semplice a farsi che a dirsi!

Come fare il deposito su Etoro

Depositare su Etoro è facile: effettuato il login ti ritroverai nel tuo pannello di controllo di Etoro e, nel menù in basso a sinistra dovrai cliccare su “Deposita fondi“:

Cliccato qui dovrai inserire l’importo che desideri depositare ed il metodo di pagamento che preferisci e poi, conferma cliccando su “Invia“:

Ricorda di verificare il tuo account! Puoi farlo anche in un secondo momento ma è importante che tu lo faccia!

A questo punto nel menù di sinistra accedi alla voce “Mercati” come mostrato da questa immagine:

In alto, invece, seleziona la voce “Cripto” – vedi immagine qui sotto:

Dopo aver cliccato su Cripto, ti verranno mostrate tutte le criptovalute ad oggi disponibili su Etoro – vedi immagine qui sotto:

Ora non ti resta che scegliere la criptovaluta che ti interessa. Per renderti il tutto un po’ più chiaro, ti facciamo un esempio con Bitcoin.

Scegliamo quindi BTC ( la sigla per Bitcoin) , quindi clicchiamo su VENDI o ACQUISTA, a seconda delle nostre ipotesi di andamento della criptovaluta.

Come puoi vedere noi selezioniamo la voce Acquista e compare questa immagine:

Qui dovrai inserire l’importo che vuoi  utilizzare e poi fai click su “Apri Posizione”

Stop Loss

Lo Stop Loss , la soglia massima che sei disponibile a perdere, è qualcosa che secondo me dovresti impostare. Perché? Sarai tutelato da questa sorta di blocco evitando di perdere tutto il capitale che hai investito, se l’operazione di trading non dovesse andare a buon fine. Lo stop loss lo puoi impostare sia in dollari che in percentuale.

Take Profit

Con Take Profit l’operazione di trading si chiuderà in automatico quando raggiungerà la soglia di profitto che hai impostato. Non è un’impostazione obbligatoria ma facoltativa anche se ti consigliamo di considerarla. Anche qui come per lo stop loss, puoi impostare il valore in dollari ma anche in percentuale.

Qualunque sia la criptovaluta in cui decidi di investire queste sono le operazioni di base che dovrai tenere in conto e seguire.

Come investire in criptovalute – Conclusioni

Se volevi sapere come investire in criptovalute in modo facile, rapido e sicuro, speriamo che questa guida ti abbia soddisfatto. La cosa fondamentale da tenere bene a mente è che come qualsiasi altra operazione di trading, investire in criptovalute comporta dei rischi ed è meglio investire un capitale che si è disposti a perdere. Se qualcuno che conosci non sa come investire in criptovalute e intende saperne di più, suggeriscigli la nostra guida e anche lui potrà scoprire com’è facile fare trading seguendo i nostri passaggi e suggerimenti!

Come promesso ad inizio guida, qui di seguito troverai un excursus sulle criptovalute principali.

Bitcoin

Bitcoin è la prima criptovaluta del mondo. Nasce nel 2009 dal fondatore Satoshi Nakamoto debuttando con un valore di appena pochi centesimi. Oggi Bitcoin è sempre più sulla cresta dell’onda, sfondando il muro dei 10.000 dollari anche se con i suoi alti e bassi. Bitcoin è la colonna portante delle monete digitali per diverse ragioni: per il valore ad oggi più alto di qualsiasi altra criptovaluta, per la capitalizzazione oltre il 50% del mercato delle criptovalute e perchè in genere le altre criptovalute sono scambiate indirettamente attraverso bitcoin. Inoltre, sempre più negozi online e fisici accettano Bitcoin. Qui sotto il grafico bitcoin:

Bitcoin Cash

Bitcoin Cash è una criptovaluta molto giovane, nata ad agosto 2017. Ma cos’ha in comune con bitcoin?! A parte il nome, Bitcoin Cash deriva proprio da Bitcoin in quanto creata dopo il fork di Bitcoin di agosto 2017. Cos’è il fork? Si tratta di un aggiornamento in questo caso di bitcoin, e talvolta questi aggiornamenti portano alla nascita di una nuova criptovaluta. Di recente bitcoin cash sembra anche aver acquisito terreno vedendo l’arrivo di molti capitali da bitcoin a bitcoin cash che ne ha fatto alzare il valore. Qui sotto il grafico di bitcoin cash:

Ethereum

Ethereum è considerata la seconda criptovaluta per la sua capitalizzazione di mercato che ammonta oggi a più di 30 miliardi. Il fondatore di Ethereum è Vitalik Buterin che, nel 2015, diede il via a questa nuova avventura nell’universo dell’economia digitale. All’epoca un Ethereum valeva circa 1 dollaro, mentre oggi il suo valore è cresciuto in maniera davvero esponenziale! Ethereum utilizza una tecnologia diversa rispetto a Bitcoin chiamata proprio Ethereum da cui prende nome la moneta. Qui sotto vedi il grafico di Ethereum:

Se ti interessa Ethereum, leggi la nostra guida che puoi trovare ad inizio pagina dedicata a come investire in criptovalute e scegliere Ethereum.

Ethereum Classic

Come abbiamo visto per Bitcoin Cash, anche Ethereum Classic è nata da un fork, questa volta chiaramente da un fork (aggiornamento) di Ethereum. Ethereum Classic nasce nel 2016 quindi una criptovaluta molto giovane. Nonostante rispetto alle altre abbia un valore inferiore, essendo giovane staremo a vedere cosa serberà per il futuro! Qui sotto vedi il grafico di Ethereum Classic:

Se ti interessa Ethereum Classic, utilizza la guida che trovi ad inizio pagina su come investire in criptovalute e scegliere Ethereum Classic.

Ripple

Nata nel 2013, dal progetto di Chris Larsen e Jed McCaleb, Ripple è una criptovaluta post-Bitcoin che attualmente è fonte di interesse per molti sistemi bancari. Oggi, infatti, sono più di 75 le banche che impiegano Ripple per scambi finanziari e commerciali come ad esempio le famose Satander e Bank of America. La differenza sostanziale con Bitcoin è la maggiore quantità di monete disponibili circa 99 miliardi, rispetto ai limitanti 21 milioni di Bitcoin e, per questo motivo, non raggiungerà mai il valore della prima moneta digitale. Ripple inizialmente valeva circa 0,00005 dollari, ma oggi presenta percentuali di crescita davvero interessanti. Qui vedi il grafico di Ripple:

Se ti interessa Ripple, la nostra guida ad inizio pagina su come investire in criptovalute e scegliere Ripple è ciò che cercavi!

Litecoin

Litecoin nasce nel 2011 (e quindi circa due anni dopo l’avvento di Bitcoin) da un ex dipendente Google, Charlie Lee. Mentre Ethereum è la seconda criptovaluta dopo Bitcoin per capitalizzazione di mercato, Litecoin è la seconda per anno di nascita. Nel 2011 un Litecoin valeva appena 3 dollari, mentre oggi il suo valore ha raggiunto somme davvero elevate, nonché notevole fama! Come per Bitcoin ed Ethereum, anche Litecoin è cresciuta notevolmente negli ultimi anni. Litecoin inoltre ha sposato l’aggiornamento Segwit anticipando Bitcoin. Qui sotto grafico di Litecoin:

Se ti interessa Litecoin, consulta la guida a inizio pagina e scopri come investire in criptovalute e scegliere Litecoin.

Dash

Dash è stata creata nel 2014 da Evan Duffiel. All’inizio Dash portava il nome di Darkcoin, per testimoniare la centralità dell’anonimato sulle transazioni e che la rendeva più anonima della moneta digitale per antonomasia, Bitcoin. Anche Dash ha avuto una percentuale di crescita spaventoso passando dai pochi centesimi del suo valore di partenza. Dash è stata persino inserita da Apple nel suo app store. Qui sotto grafico di Dash:

Se ti interessa Dash, la nostra guida ad inizio pagina su come investire in criptovalute e scegliere Dash ti sarà sicuramente d’aiuto!

 

Approfondisci qui: Intervista a Filippo Martin, esperto di Criptovalute

Investire in Bitcoin e altre criptovalute può comportare a rischi di perdita di capitale. I rendimenti passati di Bitcoin e criptovalute in genere non sono indicativi di quelli futuri e non vi è garanzia di ottenere uguali rendimenti per il futuro.

About Author