Come sfuggire alla crisi del lavoro: intervista a Filippo Martin

0

Nel post di oggi vedremo da vicino come sfuggire alla crisi del lavoro e soprattutto come ha fatto Filippo Martin, il noto esperto di cryptovalute che da 5 anni utilizza internet per guadagnare.

Ecco la nostra intervista:

Ciao Filippo e benvenuto. partiamo subito con le domande:

 

Redazione: Cosa consiglieresti ai giovani di oggi invasi dalla crisi del lavoro?

Il problema della crisi e dei giovani che non trovano lavoro è reale, e mentre per chi oggi è fortunato ad avere un lavoro, non c’è più quella sicurezza che esisteva anni fa.

Tra l’altro molti lavori andranno a scomparire quindi secondo me il consiglio che darei vale sia per i giovani che sono in cerca di lavoro, sia per chi ha già un lavoro ma vuole migliorare lo stile di vita e lavorativo.

Penso che lavorare da casa ha davvero molti vantaggi, sei indipendente e ti gestisci come vuoi e se sei bravo puoi anche guadagnare meglio.

Il consiglio che posso dare ai giovani in cerca di lavoro, è di crearsi un lavoro, quindi non cercare un lavoro ma crearlo da zero. Internet da davvero molte possibilità a molte persone che hanno voglia di impegnarsi e crearsi la loro indipendenza.

Dirti che lavoro creare, bhè sarebbe abbastanza complicato ma giusto per fare esempi e farti capire meglio, un’idea potrebbe essere quella di aprire un negozio su ebay o amazon, crearti un blog o sito web e monetizzarlo a dovere, diventare un bravo trader, fare network marketing.

Insomma di opportunità ce ne sono, basta volerlo e impegnarsi. Creati un lavoro!

Redazione: E cosa pensi della pensione?

La pensione…bella domanda! I problemi sono molteplici, ogni anno che passa aumentano l’età pensionabile, e in termini economici come si fa a vivere con le pensioni misere?

L’altra problematica è che certi lavori sono duri, e se aumentano l’età pensionabile, può essere davvero dura svolgere determinati lavori a certe età.

Ecco che secondo me lavorare online può essere un’alternativa valida, sicuramente è un lavoro non usurante che se impostato bene può andare anche un po’ in automatico.

Io personalmente ho fatto una scelta, non sos e hai mai sentito parlare di bitcoin, ma bitcoin è una moneta digitale, l’ho conosciuta a 650 dollari e oggi vale circa 7300 dollari, capisci bene che se questo è l’andamento di questa moneta, probabilmente la pensione non è un problema.

Certo è un rischio, ma se non so nemmeno se ci arrivo alla pensione ho preferito rischiare e per ora sta andando alla grande.

Redazione: Quindi hai acquistato questa moneta digitale a 650 dollari e ora vale 7300 dollari ho capito bene?

Si hai capito perfettamente! E in altre parole ho aumentato la somma investita in Bitcoin, di più di 10 volte. Non so dirti se tra un anno Bitcoin varrà 15.000 oppure 2000, ma per come lo vedo io, Bitcoin è destinato a salire.

Redazione: Perchè pensi che Bitcoin continuerà salire?

Bitcoin è una moneta con un numero finito. Significa che in circolazione ci saranno 21 milioni di monete, non una di più! Considerando che nel mondo siamo 7 miliardi e che l’uso di Bitcoin si sta diffondendo sempre di più, capisci bene che Bitcoin è una moneta che diventa rara, come può essere l’oro o i diamanti, con la differenza che con bitcoin puoi fare transazioni per fare pagamenti.

Quindi Bitcoin può davvero rivoluzionare il mondo della finanza e dei pagamenti.

La gente è stanca delle banche e dei governi e Bitcoin è decentralizzato, ovvero non è regolata ne da banche ne da governi!

Forse finalmente possiamo essere liberi?

Redazione: Come si fa ad investire in Bitcoin?

Ci sono varie possibilità, quella più semplice è farlo su piattaforme di trading che offrono le criptovalute come Bitcoin e altre principali. Per chi avesse la curiosità ho creato anche una guida davvero molto semplice, con tutti i passaggi passo a passo, ideale anche per principianti.Vai alla guida a come investire con bitcoin

Grazie Filippo per la tua disponibilità e per averci schiarito le idee sulle criptovalute ed in particolare nei bitcoin. Buon business.

Share.

About Author

Leave A Reply