EgyptAir, indagini nel caos: medico smentisce l’ipotesi bomba

0

Continua il recupero dei rottami del volo 804 della EgyptAir scomparso lo scorso 19 maggio, mentre sorvolava il Mediterraneo, così come continuano le indagini sul disastro aereo. L’unica cosa certa è che a bordo c’erano 66 persone a bordo e che l’ipotesi terrorismo non è stata ancora scartata.

E a proposito di ipotesi, risale a poche ore fa la smentita dal capo del team di medici legali in merito all’esplosione di una bomba sullo sfortunato Airbus A320, sostenendo che quanto pubblicato dai media “è completamente falso e si basa su mere ipotesi che non hanno come fonte le autorità coinvolte nelle indagini”. Inoltre, finora gli “addetti” alle indagini stesse non hanno trovato alcuna traccia di esplosivi o qualcosa che potesse ricondurre ad un’ipotesi simile.

“La dimensione dei resti umani punta verso l’esplosione, la parte più grande ritrovata ha le dimensioni di un palmo di una mano. Alcuni dei resti sono iniziati ad arrivare in 23 borse.”

Cos’è accaduto a bordo del volo 804 della EgyptAir?

Egypt-Air

Egypt-Air


Alcuni medici legali affermano che è ancora troppo presto per poter avanzare determinate conclusioni, e più precisamente: “La dimensione dei resti sembra indicare un’esplosione, ma il loro numero è troppo esiguo per trarre conclusioni certe.”

A rendere più ostica la risoluzione del caso EgyptAir ci si mettono anche svariate fotografie delle operazioni di recupero diffuse dal personale militare egiziano. In queste si osservano i funzionari maneggiare i resti senza i dovuti indumenti protettivi e poggiarli su superfici a loro volta non accuratamente protette.
Così facendo, come sollevato anche dal Wall Street Journal, si rischia di compromettere i resti dell’Airbus, nonché di alterare gli esiti degli esami, fondamentali per capire cosa sia realmente accaduto a bordo.

Nello stesso tempo, tuttavia, il ministero dell’Aviazione civile dell’Egitto respinge tali critiche. Ciò nonostante, nessuno dimentica l’incompetenza e la lentezza delle autorità intervenute lo scorso ottobre in occasione di un aereo di linea russo precipitato sul Sinai, consentendo ad una notevole mole di civili e funzionari di accedere al sito dello schianto. Impossibile avanzare altre ipotesi.
Fino a quando non saranno esaminate le scatole nere, l’indagine sui rottami del volo 804 della EgyptAir resterà avvolta nel mistero.

About Author

Leave A Reply