Complimenti al Partner: tutti i falsi miti 

0

Servono a sedurre, a esprimere i propri sentimenti, ma anche a creare un clima disteso, intimo e piacevole. Sono i complimenti, messaggeri d’ammirazione, alleati dell’eros e dell’amore, ma non tutti sanno farli nel modo più corretto. In questa guida vi parleremo di tutti i falsi miti dei complimenti e del perché devono essere detti nel momento e nel modo giusto.

I 6 falsi miti sui complimenti

Sono davvero un tema frivolo?

In realtà queste piccole frasi gentili hanno una potenza enorme. Servono a portare positività nelle relazioni, a creare un clima di piacevolezza e accettazione, a gratificare, a predisporre al piacere. Analizzandoli, è possibile capire molte cose sulla propria personalità e su tipo di relazioni che si stanno vivendo.

Sono davvero necessari solo nella fase del corteggiamento?

Sbagliereste: pensare che, una volta conquistata una persona, questa vi appartenga di diritto; e trascurate non solo di far crescere il rapporto, ma persino di viverlo, pienamente, giorno per giorno.

Pensate che non debbano essere ‘troppi’?

Allora forse credete che ci possano essere dei limiti al piacere che due persone possono darsi l’un l’altra. Forse siete cresciuti in famiglie rigide, che vi spiegavano il valore dell’austerità e della morigeratezza. Ma oggi potete scegliere convinzioni più funzionali alla vostra felicità, non credete?

Sospettate che gratificando l’altra persona possiate consegnarle un potere su di voi?

Avere dunque paura che l’altra persona si monti la testa e possa rifiutarvi, o credersi migliore di voi? Attenzione: questo timore parla di una vostra insicurezza profonda, di una mancanza di autostima che può condizionare fortemente il vostro rapporto.

Credete, quando sono diretti a voi, che possano essere falsi?

Ancora mancanza di autostima: questo è un atteggiamento tipicamente femminile. È vero, in realtà, che alcuni uomini sfornano complimenti a comando quando vogliono ottenere qualcosa, ma questo non significa che tutti lo facciano. Un po’ di prudenza va bene, ma è importante anche avere la sensibilità di riconoscere e accettare con gioia quello che il più delle volte è un omaggio sincero.

Siete convinte, o convinti, che sia sempre l’uomo a doverli formulare?

I ruoli sessuali, in effetti, prevedono questo, e molte donne temono che, esprimendo la loro ammirazione, possano ‘scoprirsi’ e apparire troppo ansiose di iniziare un rapporto. Ma è possibilissimo gratificare una persona senza perdere la propria centratura.

Le donne a volte non sono abituate a porgere complimenti, e non sanno come fare, hanno paura di sbagliare, di diventare ridicole. E così si trattengono, notano mentalmente una bellissima qualità del partner e tengono questa ammirazione per sé, negandosi il piacere della meravigliata sorpresa di lui.

L’importanza dei veri complimenti

Quelle presentate prima sono solo alcune delle convinzioni e delle paure, spesso irrazionali, che si annidano dietro alla possibilità di gratificare la persona che ci piace o di ricevere da lei apprezzamenti.

Servirsi dei complimenti, però, è un’arte sottile, con i suoi segreti e le sue difficoltà. Questo omaggio racconta tante cose di chi lo esprime: la scelta della frase, l’opportunità, il modo di porgerla.

Il complimento è in genere una frase gentile, che esprime ammirazione per un aspetto del fisico o della personalità di chi vi sta accanto.

Ma ci sono anche i complimenti in forma indiretta: sono quelli che fingiamo di rivolgere a noi stessi, per essere stati tanto in gamba, intelligenti o fortunati da aver conquistato una certa persona. O quelli deduttivi: quando parliamo dell’immaginaria invidia altrui per la nostra situazione di coppia, o dichiariamo di essere le donne o gli uomini più fortunati della Terra. O quelli metaforici: è quando ci chiediamo chi è quell’angelo che è entrato nella nostra vita. E così via…

Fare complimenti non è difficile: occorre solo il genuino desiderio di gratificare l’altra persona. E’ d’aiuto un po’ di fantasia, ma chi non ne è dotato può ripiegare sui sempreverdi: nessuna donna si è mai lamentata di qualcuno che le dice, e le ripete, “Sei bella”. L’analogo omaggio, rivolto a un uomo, è meno comune, ma ugualmente apprezzatissimo. E molti uomini sono piacevolmente e teneramente stupiti da questa frase. Ad ogni modo occhio ai complimenti finti dopo il matrimonio, in questo caso il partner non ha scuse e se proprio volete osare fategli prendere una bella paura minacciandolo di tradimento!!!

Resta solo da dire che se il vostro desiderio di far piacere a un’altra persona è genuino, è difficile che un complimento non riesca bene.

Share.

About Author

Leave A Reply