Colf e Badanti 2017: Contributi, Importi e Scadenze Inps

0

Non ci sono novità per questo 2017 in merito alla situazione di Colf e Badanti. Il versamento dei contributi Colf va effettuato trimestralmente, massimo entro i primi giorni del mese e, quindi, per i primi 3 mesi del 2017 va effettuato entro e non oltre il 10 aprile.

L’Inps ha fatto sapere con la circolare 13/2017 le scadenze dei contributi per il lavoro domestico di colf e badanti. Il metodo di pagamento rimangono sempre i MAV, che possono essere scaricati anche online dal sito dell’Inps. Per il pagamento è possibile recarsi presso Poste Italiane o tramite il circuito “reti amiche”.

Rispetto alle altre categorie di lavoratori è il calcolo che cambia per colf e badanti perché è incentrato nella misura convenzionale, in base alle ore svolte dal dipendente, maggiori o minori di 24 ore settimanali. Se le ore settimanali superano le 24, i contributi sono fissi e non commisurati alla retribuzione.

Nel caso di orari di lavoro più brevi, i contributi sono commisurati a tre fasce di retribuzione:

  • fino a € 7,88
  • fino a € 9,59
  • oltre

Per ogni ora di lavoro i contributi sono pari a € 1,09 per contratti di lavoro oltre le 24 ore settimanali e possono variare dai € 1,50 a € 2,06 in base alle fasce retributive per periodi di lavoro più corti.

I contributi previdenziali sono degli oneri che gravano sul datore di lavoro e sono fondamentali per i lavoratori perché, grazie ad essi, sono coperti anche periodi di malattia, maternità e disoccupazione.

 

Share.

About Author

Leave A Reply