Cavitazione Estetica

0
146

CAVITAZIONE ESTETICA: COSA E’ E COME FUNZIONA

 

Il sovrappeso, ovvero l’accumulo di grasso e chili in più, è un fenomeno che si va diffondendo sempre più, soprattutto negli ultimi anni. Si tratta di una tendenza in aumento e di larga diffusione che interessa parte della società odierna, causata da vari motivi, non ultimi quelli che sono strettamente legati allo stress. Oggi, infatti, sono numerosissimi coloro che non conducono quella che potremmo definire una vita sana, il cui stile non sacrifichi il proprio benessere fisico. Il lavoro, causa spesso nervosissimo, ha ormai ritmi sempre più frenetici e a volte turni che non sono regolari. Spesso capita che questo non si faccia con amore, ma che si lavori soltanto per riuscire ad avere uno stipendio, anche se esiguo. Tutto ciò genera chiaramente insoddisfazione e stress, spingendo le persone, direttamente o indirettamente, ad ingrassare e ad accumulare peso mangiando più di quanto è necessario per il proprio organismo e fabbisogno giornaliero.

Chiaramente vi è chi, consapevole di ciò, riesce a prendersi cura del proprio corpo e del proprio benessere fisico andando regolarmente in palestra, svolgendo una costante attività fisica, associando anche una buona dieta, che riesce a bilanciare in maniera equilibrata: grassi, zuccheri, vitamine, carboidrati e proteine, indispensabili al nostro organismo.

Per altre persone, invece, riuscire a fare tutto ciò è molto difficile. Se a ciò aggiungiamo gli stereotipi e i modelli che oggi, con sempre maggiore insistenza, la società odierna, tramite la televisione, i giornali, e le pubblicità, cerca di imporci, è normale che possa generarsi un senso di frustrazione e di inadeguatezza, che con il tempo può aumentare creando un interminabile circolo vizioso.

PERCHE’ SI INGRASSA SEMPRE DI PIÙ

Ingrassare non significa soltanto accumulare chili di troppo che si perdono molto difficilmente, ma implica anche tutta una serie di disturbi e inestetismi che sono strettamente legati a questo problema. Tra questi ricordiamo la cellulite, che colpisce in special modo le donne, che tentano di combatterla in ogni modo possibile. Ancora ricordiamo la pelle a buccia d’arancia, le smagliature, inestetismi che chi ne è soggetto tenta come può di rimuovere, cercando di migliorare il proprio aspetto e allo stesso tempo il proprio benessere fisico.

Chiaramente il metodo migliore per perdere peso è quello naturale. Una dieta prescritta da un bravo dietologo o da un nutrizionista in unione ad una sana attività fisica non possono che essere la soluzione migliore. Se è vero che la dieta e l’attività fisica sono, certamente, il modo migliore per perdere i chili di troppo e per ritrovare la forma persa, è altrettanto vero che richiedono, non solo periodi di tempo anche piuttosto lunghi, ma anche pazienza e buona volontà.

Risulta chiaro, pertanto, che spesso chi desidera perdere peso o eliminare la cellulite, cerca soluzioni alternative che siano più rapide e incisive. Che poi queste soluzioni non siano molto economiche è un compromesso che molte persone sono disposte ad accettare pur di ottenere ciò che desiderano. La maggior parte di queste soluzioni alternative hanno una natura medica, e di conseguenza prevedono l’intervento di uno specialista.

Tra i rimedi più diffusi ricordiamo la liposuzione, sicuramente efficace ma anche invasiva, e in alcuni casi, rischiosa. Pertanto, se non strettamente necessario, sembra superfluo ribadire che è opportuno evitare un intervento di tal genere.

CAVITAZIONE ESTETICA: IL RIMEDIO GIUSTO PER PERDERE PESO

Vi sono, oggi, diversi trattamenti che possono soddisfare le proprie necessità, che sono altrettanto efficaci. È il caso della cosiddetta cavitazione estetica. Si tratta di una cura medica poco invasiva che non richiede un intervento chirurgico, che non presenta grandi rischi o forti controindicazioni, come invece può aver subito chi ha intrapreso la strada della liposuzione. Per maggior chiarezza, è opportuno ricordare che la cavitazione non è un metodo per dimagrire, il suo scopo precipuo è quello di eliminare, ove possibile, difetti della pelle come cellulite e tessuti adiposi, con tempistiche abbastanza brevi.

maCerchiamo di rispondere alle domande più importanti riguardo questo trattamento, come ad esempio capire cos’è la cavitazione, quali sono i suoi effetti e quali i benefici. Innanzitutto è importante distinguere la cavitazione medica dalla cavitazione estetica, che per quanto abbiano risultati simili, in realtà hanno differenze sostanziali.

Così come fa intuire lo stesso nome del trattamento, la cavitazione medica è una procedura che dev’essere, secondo la legge italiana, eseguita da un medico e da personale specializzato. Al contrario, la cavitazione estetica, può tranquillamente essere operata anche da un’estetista.

Entrambi, sia la cavitazione medica che estetica, usufruiscono di macchinari specifici e altamente evoluti, chiaramente a norma di legge, che sfruttano le onde a ultrasuoni. La differenza sostanziale sta nella frequenza dell’emissione delle onde ad ultrasuoni, bassa per la cavitazione medica e alta per la cavitazione estetica. Questo implica che la prima agisca sotto la pelle, in profondità e pertanto risulta più efficace in casi specifici o comunque più difficili da curare; la cavitazione estetica, invece, affronta problemi e inestetismi più superficiali che non si propagano sotto la stessa cute.

Per capire quale tipo di cura sia più adatta alle nostre necessità è consigliabile prima sottoporsi a visita medica dal proprio dottore, l’unico in grado di stabilire l’entità della situazione.

Ricordiamo, inoltre, che la cavitazione estetica non prevede risultati che si manifestano nell’immediato, questo vuol dire che una sola seduta non è sufficiente per ottenere i risultati desiderati. Il procedimento consta di una serie di incontri che può variare da un minimo di sei o di sette e fino ad un massimo di dieci, ognuno dei quali dura da un minimo di mezz’ora fino a novanta minuti.

La cavitazione estetica, quindi, si differenzia da quella medica perché agisce fondamentalmente in superficie. L’uso dei macchinari è preceduto da un’anestesia locale, alla quale segue la propagazione, quasi come se fossero “sparate” sulla parte interessata, di onde ad ultrasuoni sulla zona ove si vuole agire. Tramite le onde si innescano una serie di fenomeni termici e meccanici concatenati tra loro che annientano le cellule che compongono i tessuti adiposi o cicatriziali, rimodellando la pelle.

La cavitazione, sia estetica che medica, è abbastanza sicura ma questo non vuol dire che sia in assoluto scevra di rischi, anche se ridotti. È importante sottolineare che i bambini piccoli non vanno sottoposti a cavitazione, così come le mamme in gravidanza. Non è consigliata neanche a coloro che soffrono o hanno sofferto di gravi patologie: chi si sottopone regolarmente a cure tumorali, per esempio, ma anche chi ha subito un trapianto o ha una qualche protesi. Ancora, chi ha problemi cardiaci è opportuno che non si sottoponga alla cavitazione estetica.

Tra gli effetti collaterali della cavitazione, infine, ricordiamo possibili infiammazioni o sfoghi localizzati sulla pelle, che spariscono nel giro di pochissimo tempo.

SHARE