Anas assunzioni 2016: 1000 posti di lavoro

0

Anas assume, 1000 posti di lavoro per operai e ingegneri. Finalmente l’Anas, l’azienda che gestisce la rete stradale ed autostradale italiana, ha presentato il suo piano assunzioni, annunciato già da qualche mese, per il 2016-2020. Presentato dal presidente Gianni Vittorio Armani presso la sede romana di Confindustria, l’azienda non si limita alla creazione di 1000 posti di lavoro, ma ha inoltre in programma di investire 3 miliardi per completare opere per un valore complessivo di 14 miliardi e il raggiungimento dell’indipendenza finanziaria dallo Stato in circa quattro anni.

Anas assume operai e ingegneri

Ecco le figure ricercate da Anas, ovvero l’Azienda Nazionale Autonoma delle Strade, partner del Ministero dell’Economia, controllata dal Ministero delle Infrastrutture. Queste figure professionali sono ricercate per essere impiegate nel rafforzamento del servizio di manutenzione di oltre 25 mila chilometri di strade ed autostrade italiane. Facendo un rapido conto si parla di circa il 70% delle prestazioni che ad oggi l’Anas commissiona a ditte esterne.

Per ricondurre all’interno questi servizi, si è stimato che sarà necessario assumere circa 900 operai addetti:

  • All’attività di manutenzione ordinaria,
  • Vigilanza della rete stradale e autostradale italiana.

Tra i lavori richiesti, inoltre, le altre 100 assunzioni riguardano nello specifico il personale tecnico: ovvero ingegneri che svolgeranno compiti di progettazione e di direzione dei lavori.

Il piano assunzioni Anas: come candidarsi

Il piano assunzioni Anas, che prevede al momento 1000 posti, è stato pubblicato ed è di volta in volta aggiornato nella sezione ‘lavora con noi’ del sito dell’azienda all’indirizzo www.stradeanas.it. Qualora non fossero presenti offerte di lavoro per le quali sono aperti processi di selezione per posizioni d’interesse personale, è comunque possibile inviare la propria candidatura spontanea.

Le procedure da seguire per inoltrare il proprio curriculum vitae sono molto semplici:

  1. Effettuare la registrazione al sito come persona fisica
  2. Compilare con i propri dati personali il modulo predisposto sulla piattaforma.

Fatto ciò si riceverà al proprio indirizzo di posta elettronica una password provvisoria che è possibile cambiare quando si vuole, magari dopo il primo accesso. A questo punto basterà seguire le indicazioni fornite dalla pagina per inserire in maniera corretta il proprio curriculum: le pagine da compilare sono in tutto 9 e prevedono l’inserimento di dati personali, anagrafici e professionali. Nel caso in cui l’inserimento venga effettuato a seguito di una mirata ricerca pubblicata sul sito, occorrerà compilare anche il campo ‘Riferimento selezione’ presente alla pagina 2 del curriculum.

Una volta inserito, il curriculum vitae resterà negli archivi Anas per circa 18 mesi, periodo in cui sarà possibile accedere alla piattaforma per modificare o integrare i dati precedentemente inseriti.

About Author