Le 10 regole per la vacanza in montagna

0

Arriva l’estate e se tanti vanno al mare, molti altri preferiscono la montagna. Lontano dal caldo, dallo smog e dal caos, una vacanza alpina può essere l’ideale per ricaricare le batterie. Che sia una gita tra i boschi o una passeggiata tra le centinaia di percorsi, è necessario seguire una serie di semplici regole per la montagna per godere a pieno della natura e per rispettarla.

Dieci cose da fare in montagna

regole per vacanza in montagna

regole per vacanza in montagna

  1. Fare picnic in un bosco può essere bellissimo, specie per i più piccoli. Ancora più importante è lasciare pulito: porta con te un sacchetto per riporre tutti i rifiuti. Un bosco pulito non è solo più bello e salutare per i visitatori anche la natura ti ingrazierà, specie non danneggerai gli animali che potrebbero scambiare i tuoi rifiuti per cibo.
  2. Gli incendi sono un pericolo costante. Non accendere fuochi al di fuori delle aree attrezzate dove sono previsti appositi punti fuoco. Se sei costretto ad accenderne uno fallo lontano da foglie e rami secchi, delimitalo da pietre, non lo perdere mai di vista e quando vai via assicurati che sia spento. Basta un piccolo tizzone per dare fuoco ad un intero bosco.
  3. In molti sentieri e montagne sono presenti ruscelli con acqua limpida e potabile, se non è appositamente sconsigliato, bevi quell’acqua e lascia al rifugio l’acqua in bottiglia. Berrai acqua pulita e non inquinerai con la bottiglia di plastica.
  4. Nelle tue passeggiate montane potrai incontrare e vedere tanti e bellissimi fiori. Alcuni di questi, come la Rosa Alpina o il Giglio di Montagna, sono rari e protetti, non raccoglierli.
  5. Oltre a fiori e piante, non è infrequente incrociare animali. Nelle montagne italiane è difficile incontrare specie aggressive come lupi o orsi, più probabile è trovarsi di fronte un capriolo. Se hai davanti a te un cucciolo non accarezzarlo, la madre potrebbe abbandonarlo.
  6. Le montagne e i loro sentieri sono vastissimi, se nelle tue passeggiate ti capita di vedere dei piccoli rifiuti come lattine o cartacce, se puoi, raccoglili tu stesso, aiuta le guardie forestali a tenere puliti i nostri monti.
  7. Un’altra cosa di cui i monti italiani sono ricchi sono i funghi. Dopo averli raccolti falli controllare, basta un solo fungo velenoso per “contagiare” gli altri nel cestino. Non solo funghi velenosi, ricorda di usare gli appositi cestini forniti che permettono alle spore di cadere per terra.
  8. La montagna va rispettata non solo nel senso di tenerla pulita ma anche nel non sfidarla. Fa dei percorsi che sai di essere in grado di affrontare, se non sei allenato e se non ci sono le condizioni di sicurezza evita arrampicate o di addentrarti nei boschi, non solo rischi la vita ma soccorrerti può essere ai limiti dell’impossibile.
  9. Se durante la tua gita incontri qualcuno che danneggia il bosco, appiccando un fuoco o inquinandolo, o importuna gli animali, non voltarti dall’altra parte ma intervieni se puoi farlo senza rischi, in alternativa denuncia l’accaduto alla Guardia Forestale.
  10. Nei boschi il silenzio è d’oro. Evita di urlare o fare troppo rumore, non tanto per non disturbare gli altri vacanzieri che cercano di allontanarsi dal caos, ma soprattutto per gli animali che non sono abituati a rumori forti e improvvisi, potresti farli spaventare e shockare.

L’importanza del comportamento in montagna

Queste regole per la montagna sono semplici e per lo più sono immediate e naturali per molti, per godersi la vacanza basta poco. Una natura pulita non è semplicemente qualcosa di bello da vedere ma è anche giusto per preservare la Terra, il posto in cui tutti viviamo. Butteresti l’immondizia o appiccheresti un incendio nel tuo salotto?

 

About Author